Archive for the 'Antipasti, sfizi, finger food…' Category

Taralli with fennel seeds (take 3)

taralli with fennel seeds

taralli with fennel seeds

First of all let me explain what taralli are. They are basically gorgeous little snacks which have a similar consistency to crackers/grissini (bread sticks). They come from the Puglia region, which is the heel of Italy, and they are made with an unleavened dough of flour and flavoured in many different ways (with crack black pepper, chillies, fennel seeds etc.). The main ingredients are: flour, olive oil and white wine. The ones I have made are the most common ones. There are many recipes out there and in theory you are supposed to boil them first before you bake them. HOWEVER I tried twice to boil them first and I had to chuck them in the bin. GRRRRR! They were hard as rock and basically unedible. Mind you: it might have something to do with the fact  I later discovered I had used the wrong flour (strong instead of plain). :-( So I must try boiling them again using the right flour and see what happens. In the meantime let me share this recipe with you for which I’ve used my trusted sourdough (yes! Still alive after all these years!), as suggested by my sister in law Stefania (who apparently has been making them successfully in this way for a while). I have used the recipe she sent me on line which comes from the issuu.com website. Continue reading ‘Taralli with fennel seeds (take 3)’

Biscotti salati al parmigiano e pomodori secchi

20160216_074545_Richtone(HDR)I biscotti salati sono la mia passione. Questi sono grossi ma si possono fare anche piccolini per un aperitivo. A me, devo dire, piacciono anche a colazione. E per una colazione li abbiamo fatti. Per il nostro Guido che mangia sempre salato a colazione. Si conservano diversi giorni e sono meglio mangiati il giorno dopo. Insomma vanno lasciati un po’ lì, come tutti i biscotti con il burro. Ho usato la farina di farro e quella integrale per variare un po’ i cereali che mangiamo ogni giorno. Ma vanno benissimo con la farina normale. Una 0, meglio se biologica. Continue reading ‘Biscotti salati al parmigiano e pomodori secchi’

Focaccia simil-ligure: tentativo numero uno

2016-01-10 20.50.16

Ecco qui. Finalmente ci ho provato. E senza il minimo diritto.  Neanche una goccia di sangue ligure, solo tanto affetto per posti pieni di ricordi: gli esami di maturità alla luce di una lampada a gas, i giochi in spiaggia dei bambini, gli amici e i cugini, la prima traduzione importante…

E la focaccia c’era sempre. Alla mattina prima di colazione, a mezzogiorno in spiaggia o comprata di corsa correndo al treno per fare gli esami a Milano.

Te la portavano anche i parenti di ritorno, se tu eri rimasta a casa. Ma perché non ha mai lo stesso sapore mangiata altrove?

Qual è il segreto? In Internet c’è un’abbondante letteratura. Dalle mitiche sorelle Simili (a cui devo tanto, ma non la semieretica presenza dello strutto) ai mille blog che ne parlano. Scomuniche, guru, trucchi e consigli. C’è da perderci testa e pazienza.  E allora questo è il mio sunto, la mia semplificazione, la mia personale riduzione facilmente accessibile di cotanta scienza. Migliorabile certo, ma per la mia famiglia un buon punto di partenza.

Continue reading ‘Focaccia simil-ligure: tentativo numero uno’

Baci di dama alle mandorle e al parmigiano

20151004_183750

Ci siamo viste con Lucina… e una chiacchiera dopo l’altra mi sono sentita pimpante e rigenerata. Com’è che ha sempre questo effetto su di me quella ragazza? Così due giorni dopo mi è venuta voglia di fare qualcosa di speciale e mi sono ricordata di questi salatini che sembrano dolcetti fatti tanto tempo fa per degli amici. Anche questa volta erano per amici, appena trovati, ormai parenti si potrebbe dire. Insomma, la vita ha sempre tante sorprese…

Ho preso la ricetta da Giallo Zafferano, modificandola un po’. Continue reading ‘Baci di dama alle mandorle e al parmigiano’

Poppy and sesame seed crackers

poppy and sesame seed crackers

poppy and sesame seed crackers

Hello everyone, just back from my holidays in Slovenia and Italy so I am not quite in the swing of cooking just yet. I am still in a state of thermal shock after diving from 35 plus degrees to 15! Yeek! But that’s England for you. Mind you: I must say it was far too hot on the continent, even for the likes of me! Anyway, yesterday, out of the blue, I decided that the moment had come to try to make some crackers. Eh? Why yesterday and why crackers….? I have never made them in my life. God knows! Still…why not, eh? I like crackers and , let’s be honest, they are better than biscuits, from the point of view of excessive calories. I need to shed some pounds after the strudel excesses I submitted my poor body to in the past few weeks. So no more sweets for a while, and bring in the healthy crackers. I scoured the internet and ended up with a recipe which is a mixture of many. The results were quite promising:  a nice , crunchy texture with loads of omega 3 seeds on the top.  Ideal to have with hummus or cheese. I will try some other recipes in the future, of course. I will keep you paged. Continue reading ‘Poppy and sesame seed crackers’

Baked mushrooms with ricotta and pesto

baked mushrooms with ricotta and pesto

baked mushrooms with ricotta and pesto

Here’s a nice, easy starter  or indeed a light lunch, for you to try. And very simple too. I used 4 large field mushrooms but it works really well with small chestnut mushrooms.  I really like mushrooms and this is an incredibly easy recipe to do. The reason why I decided to try it was that I had a bit of home made pesto left over. All you have to do is mix it with ricotta a bit of extra garlic, if you wish, some grated parmesan and presto! It’s done! The recipe comes, once again, from the BBC good food magazine. Don’t be put off by the not so very appealing picture. The taste is what you have to focus on, which is lovely. Ok, I know you can’t taste the photo but you have to trust me on this one. :-) Continue reading ‘Baked mushrooms with ricotta and pesto’

Terrina d’anatra di Capodanno

20141230_154753

 

Sorry per la foto, ma la ricetta è davvero quel che ci vuole per un cenone. Ha innumerevoli vantaggi: proma la prepari e meglio è. E’ buona avanzata e all’occorrenza la puoi variare con gli avanzi del pranzo di Natale (anche se noi, con gli amici dei ragazzi che sono arrivati alla sera di Natale non abbiamo avuto avanzi!!!). E così siamo arrivati all’ultima ricetta del 2014.

Buon anno a tutti, ma soprattutto alla mia socia, compagna e fedele amica Lucina!

Continue reading ‘Terrina d’anatra di Capodanno’

Caponata siciliana

caponata siciliana

caponata siciliana

This is a famous sweet and sour Sicilian dish which I had been meaning to make for a very long time and somehow never got round to do until recently. There are several versions available out there, depending on what part of Sicily they are from (please Carmelita don’t shoot me down if this recipe is not how you make it :-)) . The basic ingredients are aubergines, celery, onions, tomatoes, sultanas, capers and olives. But I have also seen it with peppers and pine kernels and a few other things besides. The version I have made was a bit of a compilation of  the recipes I saw on line. In some of them you have to salt the aubergines beforehand in order to make them expel some of their liquid. I didn’t bother doing that. Life is too short. Caponata is better eaten the day after you have made it so that the flavours get a chance to develop. Also it shouldn’t be served hot but at room temperature. I served it as a starter with some homemade bread but it could accompany a variety of other dishes and dips. Ideal for a buffet. It’s really delicious!  Continue reading ‘Caponata siciliana’

Fiori di zucca in pastella di farina di ceci (la pastella vegana)

DSC_0125 Ecco qua un altro prodotto dell’orto condiviso di Matteo e dei suoi amici. Non solo i crochi viola dello zafferano, ma anche questi bellissimi fiori gialli di zucca. E allora avanti con le pastelle. Del resto è da poco che Lucina ha postato una deliziosa combinazione di verdurine in pastella. Ma oggi, complice quello che c’era in dispensa e il desiderio di limitare le uova, mi è venuta l’idea di provare una nuova pastellina. E poi… una delle mie bimbe preferite è diventata vegana. Allora ecco qua una pastella per lei e per la sua mamma. Si può usare naturalmente con altre verdure. E chissà anche con pesce e gamberetti… se non sei vegano naturalmente.

A casa è piaciuto molto il suo sapore di farinata…

Continue reading ‘Fiori di zucca in pastella di farina di ceci (la pastella vegana)’

Maionese vegana senza uova

2014-08-02 09.50.50 Potrebbero scappare tutti. Soprattutto se lo sanno. Ma se la metti lì senza dire niente la mangeranno senza fiatare. La si fa in un batter d’occhio

Una bella idea per alleggerire un po’ i nostri piatti. L’ho presa da Araba felice che in fatto di trucchi, trucchetti e cucina “furba” è una maga! E, intanto che la preparate ascoltatevi e meditatevi questo bellissimo nuovo Cohen, Slow

 

Continue reading ‘Maionese vegana senza uova’