Crostata lavanda e frangipane profumata all’arancia

IMG-20180114-WA0002

D’accordo, il frangipane è territorio di Lucina. Ce ne sono di ricettine frangipane nel nostro sito! Ecco la mia allora. Mi sono ispirata a una vecchia ricetta di Colazione da Jo, cambiandola secondo le mie esigenze e usando questa variante di pasta frolla leggera, con metà dose di burro che io amo molto e mettendoci la mia amata lavanda..

Ecco fatto!

Ingredienti

La frolla

200 gr. di farina bianca O

50 gr. di burro

1 uovo

50 gr di formaggio fresco tipo philadelphia

2 cucchiai ben colmi di zucchero

1 cucchiaino di bicarbonato

1 cucchiaio di lavanda per uso alimentare (o la vostra non trattata del giardino)

 

Metto tutto nel mixer e impasto velocemente finché si forma una palla. Ripongo in frigo per almeno mezz’ora, ma anche una notte.

 

Il frangipane

85 gr di burro

85 gr. di zucchero

85 gr di farina di mandorle o mandorle tritate fine

50 gr di farina bianca 0

20 gr succo d’arancia

la buccia grattugiata di un’arancia non trattata

2 uova se grandi (altrimenti 3)

 

Monto il burro con lo zucchero a velo.

Unisco le bucce di arancia grattugiate, poi le uova, la farina e le mandorle a poco a poco.

 

La crema pasticcera all’arancia (metodo di Montersino)

1 scorza d’arancia grattugiata

100 gr di latte

1 tuorlo

30 gr di zucchero

Un cucchiaio abbondante di maizena

 Montato il tuorlo con lo zucchero fino a quando il composto sarà ben montato e chiaro. Aggiungo la scorza d’arancia e infine la maizena.

Nel frattempo mettete a bollire il latte. Quando il latte comincia a bollire unisco velocemente l’uovo montato e fate cuocere per 1 minuto circa, mescolando con una frusta velocemente. Faccio raffreddare.

Rivesto con la pasta frolla una tortiera diametro 20 cm. Lasciando i bordi belli alti, avanzando dei ritagli per le strisce da mettere sopra la torta. Buco il fondo con una forchetta. Riverso nel guscio di pastafrolla la crema pasticcera, livello e riverso il frangipane. Infine, con gli avanzi di pasta creo delle strisce per la rete sulla superficie.

Cuocio in forno 35-40 minuti a 180° (170° se ventilato), coprendo con un foglio di stagnola nell’ultimo quarto d’ora.

Aspetto che sia fredda per sformare e almeno mezza giornata per gustare.IMG-20180114-WA0002

Related posts:

2 Responses to “Crostata lavanda e frangipane profumata all’arancia”


  • Lavanda, eh? Confesso che non avrei il coraggio di usarla per paura che quello che faccio sappia di saponetta.;-) Oltretutto qui non so dove potrei trovarla quella alimentare. Mi sa che chiederò a Candida di farmi assaggiare qualcosa con dentro la lavanda prima di tentarci. Secondo te potrei usare la scorza del limone come sostituto?

    • Solo un soffio di lavanda non fa l’effetto saponetta. La scorza di limone è perfetta. Va benissimo anche la polvere di mandarino (secchi la buccia di mandarino bio e poi la triti. Si conserva a lungo in un vasetto ben chiuso)

Leave a Reply to Lucina